IA Summit 2021

XV Summit Italiano di Architettura dell’Informazione

Le buone influenze

Il mestiere del progettista ai giorni nostri

22/23 ottobre 2021, online

Può esistere informazione senza architettura dell’informazione?

Può esistere un progetto – nel mondo digitale, nel mondo fisico – in cui non ci siano a un certo punto dati da organizzare, percorsi da tracciare, elementi da comunicare?

Lavoriamo in un mondo di relazioni, a volte con un cappello riconoscibile, altre volte facendo IA senza chiamarla con questo nome. Ma in che modo quello che facciamo influenza altre discipline? E in che modo l’architettura dell’informazione, come disciplina, è influenzata ed è influente nei progetti che facciamo?


Architecta organizza ogni anno per i suoi soci il Summit Italiano di Architettura dell’Informazione. È un momento di incontro della comunità di pratica, ma anche un’occasione di crescita professionale, di confronto, di arricchimento reciproco e di contaminazione.

Il tema di questa edizione unisce il desiderio di parlare di architettura dell’informazione nelle sue sfaccettature (e raccontarla bene a chi la scopre ora o a chi non l’ha mai capita), a quello di offrire strumenti utili a chi fa questo mestiere o a chi ne è contaminato. Sottolinea quanto è influente il nostro lavoro in generale e insieme quante influenze ci sono tra mestieri limitrofi.

Quando, dove e a quanto

Anche quest’anno il Summit sarà online, il 22 e 23 ottobre 2021.

Il Summit è un evento riservato ai soci. Questo significa che prima di comprare il biglietto devi associarti. 

​​Il prezzo è in sconto fino al 29 settembre, approfittane ora

Se sei uno studente c’è un ulteriore sconto sul biglietto; se stai frequentando un corso di Laurea o un Master puoi avere un ulteriore 25% di sconto, scrivi a info@architecta.it per avere il tuo codice sconto. 

Programma

Come ogni anno, il venerdì ci saranno workshop, momenti di confronto e networking. Sabato invece è la giornata della conferenza. 

Il venerdì ci sono 

  • un workshop di base diviso in tre parti, per chi inizia adesso e vuole capire a cosa serve l’Architettura dell’Informazione o per chi vuole ripassare
  • un workshop avanzato che è anche un momento per riflettere sul rapporto tra design e violenza di genere negli spazi urbani
  • un workshop/conversazione sulla ricerca qualitativa, e in particolare su come fare le interviste
  • (ci stiamo lavorando, quindi forse) un worshop/conversazione sullo ux writing quando incontra il service design (parleremo di touchpoint, di multicanalità e di coerenza nel linguaggio e nella personalità di un prodotto/servizio)
  • una tavola rotonda per capire meglio come proporsi, come organizzare un portfolio, come migliorare il proprio personal branding e a seguire un momento di supporto collettivo, su prenotazione
  • un momento di confronto tra designer che lavorano all’estero e designer che sono tornati a lavorare in Italia
  • l’appuntamento col networking per salutarci e fare due chiacchiere

Il sabato

proviamo a rispondere a una domanda: in quanti modi e mondi si può fare Architettura dell’Informazione? ed esploriamo le contaminazioni tra le diverse discipline.

Lo faremo con

  • un momentoWow d’apertura 
  • un po’ di speaker scelti da noi, un po’ scelti dalle candidature (vuoi candidarti? Puoi farlo qui) coi loro casi studio
  • un momentoWow di chiusura per tirare le fila e lasciarci con una nuova domanda