Programma

XV Summit Italiano di Architettura dell’Informazione

Programma

Il Summit è un evento per i soci Architecta, e dura due giorni: il venerdì è dedicato alla formazione e al networking, con diversi eventi in contemporanea, il sabato è una conferenza con tanti casi di studio.

E se mi perdo qualcosa? Non preoccuparti, tutti gli eventi saranno registrati e potrai rivederli in seguito. O puoi seguirci sui social seguendo questi hashtag #IIAS21 e #lebuoneinfluenze.

Venerdì 22 ottobre

09:15 | 09:30

Ci vediamo in plenaria

#MomentoBoardInPigiama

Inizia il Summit!

09:30 | 13:30

Scegli tra un workshop base e un workshop avanzato (quello avanzato è dalle 9:30 | 11:30)

#MomentoPraticoBase | 09:30 – 13:30

Le basi della IA

Tutto quello che devi sapere sull’Architettura dell’informazione per usarla bene

con Raffaele Boiano, Luca Rosati e Stefano Bussolon

#MomentoPraticoAvanzato | 09:30 -11:30

Il genere urbano

Un workshop a più voci per ripensare il modo in cui progettiamo le città

Con Silvia Ferrari Boneschi e Angelica Vasile, Giussy Barbara, Marta Impedovo, Miriam Tedeschi e Andrea Resmini.

13:30 | 14:30

#MomentoCibo

Rifocilliamoci che il pomeriggio è bello denso

14:30 | 15:30

Scegli tra un’intervista e una tavola rotonda

#MomentoIntervista

Tra UX writing e Service Design

Esploriamo la strategia comunicativa di Innocent Drinks e per parlare di stile e personalità, di touchpoint fisici e digitali, e di come la coerenza comunicativa tra punti di contatto aiuta a voler bene a un prodotto.

Con Edoardo Dall’Asta e Vincenzo Di Maria

#MomentoTavolaRotonda

Come appari agli altri

Raccontarsi, promuoversi e proporsi in un mondo che spesso non sa quello che facciamo. Mai come oggi abbiamo bisogno di essere consapevoli di come evolve il mondo del lavoro, di come ci presentiamo agli altri e di come essere parte di quelle relazioni che fanno il lavoro stesso.

Con Domitilla Ferrari, Serena Giust e Alessandra Lupinacci. Modera Alfredo Colella.

15:30 | 16:30

Scegli tra tre sessioni parallele

Oppure vieni a fare due chiacchiere con il board di Architecta.

#MomentoSoci

Architecta a confronto

Per chi è iscritto da poco e vuole capire come funziona, per chi ha suggerimenti, domande, proposte, per chi vuole fare due chiacchiere.

#MomentoMentoring

Un’ora con
Domitilla Ferrari

Approfondimenti e domande su come relazionarci e presentarci al meglio con organizzazioni e aziende, di come siamo tutti clienti e siamo tutti datori di lavoro

#MomentoMentoring

Un’ora con Serena Giust

Approfondimenti e domande su come dare struttura e coerenza alla tua identità online fatta di portfolio e presenza

#MomentoMentoring

Un’ora con Alessandra Lupinacci

Approfondimenti e domande sull’employability, l’abilità di trovare lavoro, mantenerlo, ricollocarsi.

16:30 | 18:00

Scegli tra un focus sulla ricerca e uno sul lavoro all’estero

#MomentoRicercaQualitativa

Come si fa la ricerca

La parte meno amata dai clienti, quella per cui non c’è mai budget, quella dove molti si improvvisano, quella più utile quasi sempre. Una discussione sulla ricerca qualitativa, e in particolare su come si fanno le interviste.

con Raffaella Roviglioni

#MomentoNetworking

Come funziona all’estero?

Incontriamo designer italiani che hanno scelto di lavorare fuori dall’Italia.

Modera: Davide Pisauri

Con: Erika Lauro, Fiorella Rizzà, Mirko Santangelo

18:00 | 19:00

#MomentoDrink

Per chi c’è e ne ha voglia, facciamo due chiacchiere e ritroviamoci. Ci saranno anche i referenti italiani del board World IA Day per raccontarvi del WIAD2022 e presentare un progetto di ricerca globale che coinvolge chi si occupa di Architettura dell’Informazione.

Sabato 23 ottobre

10:00 | 10:30

#MomentoCheckIn

Cominciamo

Saluti dal board


10:30 | 11:00

#MomentoWow

Luca Sofri, giornalista e direttore del Post

Design, sartoria e informazione

Le scelte di comunicazione del Post: come e perché sono nate, cosa sono diventate, cosa possono diventare. Il lavoro sull’accuratezza e l’affidabilità, quello sulla chiarezza nei contesti e nel linguaggio, quello sulla contemporaneità, e quello sulle relazioni con i lettori.


11:00 | 11:30

Nicola Bonora, Digital & UX strategist in Websolute

Il redesign dell’hub digitale della Lega del Filo d’Oro

Come gli undici siti della Lega del Filo d’Oro sono stati ridisegnati in uno solo: il racconto di un processo partecipativo di ridefinizione dell’architettura del contenuto e dell’informazione. Principi applicati, strumenti usati, lezioni apprese.

All’inizio del 2020, in piena esplosione pandemica, cominciava la riprogettazione dell’hub digitale della Lega del filo d’oro, fondazione ONLUS di riferimento in Italia per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. In questo racconto condividiamo la filosofia di approccio a un contesto tanto ampio e complesso, multi-stakeholder, multi-sito, multi-piattaforma, inquadrato in un ecosistema di relazioni e attività articolato, vivo e vitale.


11:30 | 11:45

#MomentoCaffé

Facciamo una pausa


11:45 | 12:15

Francesca Pellegrino, Graphic e UX Designer freelance

Wayfinding e urban experience

Scopriamo come, grazie all’architettura dell’informazione pervasiva, possiamo integrare in un unico ecosistema luoghi, percorsi e strutture di mobilità cittadina per ridisegnare l’esperienza di visita, intesa anche come narrazione e socializzazione. Lo facciamo con un progetto pilota che propone una soluzione adattabile all’intero centro storico di Perugia, dove il sistema informativo turistico è frammentato e incompleto per la città.


12:15 | 12:45

Donata Columbro, giornalista e co-fondatrice di Dataninja.it

Come progettare quando l’informazione è un dato?

Comprendere i dati e i grafici è una competenza trasversale, come l’inglese: ma se la data visualization è difficile da capire…è spesso colpa del design! Vediamo gli errori da evitare a partire dai casi studio del libro “Ti spiego il dato”.


12:45 | 14:00

#MomentoPranzo

Pausa lunga, così siamo tutti puntuali quando ricominciamo


14:00 | 14:30

Ospite misterioso

La quarta storia sarà una sorpresa!


14:30 | 15:00

Laura Rossi, Architettura delle informazioni per prodotti digitali e fisici

H-Maps: un’architettura delle informazioni per non perdere la rotta

Cosa succede nella testa di una persona che riceve una diagnosi oncologica?

Prima reazione: Patatrac. Il rumore di un uovo che si schianta a terra.
Seconda reazione: un’autostrada di pensieri con mille svincoli, traffico e confusione. E il pedaggio solitamente è caro (ve lo dice una ligure!)

Come può l’ architettura dell’informazione mettere ordine, orientare e fare la differenza?
Lo raccontiamo con la storia di H-Maps, un progetto che ha il suo punto di forza nella user experience, che ha scovato gli unmeet need dei pazienti e gli ha dato una risposta.


15:00 | 15:30

Alberto Bruzzese, Head of Customer Care a Too Good To Go

Dal rapporto con i clienti alla sostenibilità

Too Good To Go è l’app leader nella lotta contro gli sprechi alimentari: dalla sua creazione – nel 2016 – è stata scaricata da quasi 50 milioni di utenti e ha permesso il salvataggio di circa 100 milioni di pasti in Europa Occidentale e Nord America. Quali sono le ragioni del successo di un servizio così innovativo? La coerenza tra brand, mission e relazioni con l’utente e un approccio chiaro e diretto per sensibilizzare il consumatore nella lotta contro gli sprechi alimentari.


15:30 | 15:45

#MomentoCaffé

Facciamo una pausa (breve)


15:45 | 16:15

Raffaela Canu, Design Lead in ShopFully

Digitalizzare un’abitudine: la sorprendente complessità del volantino

ShopFully sta trasformando il volantino, preservandone tutte le funzioni fondamentali – editoriali, di comunicazione, di pianificazione, costruendo a partire dal volantino digitale altri strumenti per l’esperienza di shopping e altre opportunità di comunicazione tra i
retailer e i loro clienti.


16:15 | 16:45

Federico Badaloni

#MomentoWowFinale

Federico Badaloni, Head of Digital Design per il gruppo GEDI

Elogio dell’indefinito

Oggi l’indefinitezza sembra essere la caratteristica principale della nostra epoca. Lo vediamo in moltissimi campi: dalla fisica quantistica, alla fluidità dei processi di produzione e di collaborazione, dalla costruzione delle identità individuali a quella delle nostre società, dalle diverse forme che un contenuto può assumere allo stesso momento, alla continua ridefinizione dei modelli di business. Come si riflette questa caratteristica nei prodotti e dei sistemi che progettiamo? Cosa significa per la nostra professione e per i nostri metodi di lavoro? Come è possibile utilizzare l’indefinitezza come una risorsa?


16:45 | 17:15

#MomentoArrivederci

E anche questo Summit è andato!

Parliamo delle prossie attività di Architecta e dei prossimi appuntamenti interessanti per la community


17:15 | a oltranza

#MomentoMaNonFinisceQui

Chiacchiere con chi c’è